L’avvio dell’anno scolastico è stato caratterizzato dall’incertezza determinata dalla pandemia in corso, ed ora da una riformulazione della frequenza in presenza, ma allo Sraffa le progettualità non si sono arrestate. Nei giorni scorsi, nell’ambito del progetto Pon Platina, coordinato dal prof. Fabrizio Tiriticco, sono state presentate le borracce in alluminio con il logo della scuola, che appena possibile potranno essere distribuite agli allievi.

Il Platina è un progetto Pon Fse, di potenziamento dei percorsi di alternanza scuola-lavoro (ora nota con l’acronimo Pcto) per le classi terze e quarte, attraverso il quale alcuni studenti individuati dopo una selezione hanno la possibilità di vivere un’esperienza di circa un mese all’estero, in attività di stage estivi. Per la prima edizione, una delegazione di studenti degli indirizzi professionali enogastronomico e commerciale e dell’indirizzo tecnico turistico, è stata ad Eastbourne nel sud est dell’Inghilterra. L’obiettivo della scuola nel progettare questo Pon, è stato proprio il consolidamento delle competenze nella comunicazione in inglese, implementando anche quelle relative alla lingua professionale e quelle di cittadinanza, considerato che per molti ragazzi, lo stage all’estero rappresenta la prima esperienza lontano da casa per un periodo prolungato. “Se non ci fosse stato il Covid, la scorsa estate avremmo avuto la seconda edizione, con un altro gruppo di ragazzi impegnati negli stage estivi, ma non è stato possibile e gli sforzi della nostra scuola sono stati indirizzati verso altri bisogni – dice Fabrizio Tiriticco – ma anche per questo, ci siamo inseriti all’interno dei percorsi sulla sostenibilità ambientale promossi dalla nostra scuola e abbiamo pensato di fare questo piccolo ma utile gadget, sfruttando il Pon anche in questa direzione”. Lo Sraffa già in passato ha dimostrato attenzione al tema ambientale: da anni ormai si fa la raccolta differenziata anche nelle classi, ed all’interno dei distributori automatici sono presenti contenitori bio bottle e acqua in lattina. Grazie all’intervento di Padania Acque è stato installato anche un erogatore di acqua all’interno dell’istituto, ulteriore motivo per realizzare le borracce.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.