Allo Sraffa rappresentanti della commissione antimafia e del Corecom

Presente il consigliere regionale Marco Degli Angeli

 

Nell’ambito del progetto “Consiglieri per un giorno”, promosso dal consiglio regionale della Lombardia, si sono tenuti questa mattina presso la sede centrale dello Sraffa, due incontri con rappresentanti del Corecom, (Comitato Regionale per le Comunicazioni) e della Commissione antimafia, ai quali è interventuto anche il consigliere regionale del territorio, Marco Degli Angeli. Agli incontri hanno partecipato gli alunni di diverse classi seconde e quinte dei vari indirizzi che hanno seguito le relazioni di Francesco Terragno, per la commissione antimafia, Mario Di Stefano e Andrea Ferrari, coordinatore dei progetti educativi del consiglio regionale lombardo e Silvia Rossato, che ha tenuto un approfondimento su identità digitale e web reputation.“Consiglieri per un giorno” è un progetto che il consiglio regionale della Lombardia, da anni porta avanti, con l’obiettivo di aprire l’Istituzione all’esterno, favorendo la partecipazione attiva dei giovani alla vita politica e alla conoscenza delle Istituzioni.

Dopo la visita dello scorso novembre al Pirellone, la mattinata di oggi a scuola è stata dedicata agli interventi dei rappresentanti dei due organismi regionali, utili a individuare un gruppo ristretto di studenti, che proseguirà il progetto. Nelle prossime settimane i ragazzi si divideranno in gruppi riconducibili ai vari partiti politici presenti in consiglio, per simulare il percorso che porta all’elaborazione di un progetto di legge regionale su tematiche individuate da ciascuna scuola. Il progetto di legge sarà poi discusso in consiglio regionale, in una delle sessioni dedicate, tra la fine del mese di maggio e i primi giorni di giugno.

Lo Sraffa di Crema è l’unica scuola della provincia di Cremona che ha aderito all’iniziativa, circa 20 gli istituti lombardi coinvolti e 1300 gli studenti interessati.

Nel suo intervento, il consigliere regionale Marco Degli Angeli, in qualità di componente della Commissione speciale antimafia, anticorruzione, trasparenza e legalità, si è soffermato sull’attività del consiglio regionale rispetto ai temi oggetto degli interventi dei relatori, in particolare la situazione della penetrazione della criminalità organizzata in Lombardia, ormai radicata nel contesto economico e culturale. Fin dalla sua istituzione nel 2013, la commissione – ha ricordato Degli Angeli – tra le sue funzioni si è data quella della formazione e informazione, rispetto alla diffusione del fenomeno mafioso, veicolando un messaggio di legalità condiviso con il mondo dell’associazionismo, le forze dell’ordine e portando le Istituzioni stesse all’interno delle scuole.

Ha introdotto gli incontri Pietro Fischietti, docente di lettere e referente del progetto per lo Sraffa, secondo il quale “si tratta di tematiche essenziali anche nell’ottica della nuova maturità, perchè affrontano argomenti di cittadinanza, che sono basilari e che i ragazzi devono conoscere affinché possano diventare veramente e realmente maturi”.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.