Si è tenuta questa mattina presso la presidenza dell’Istituto Sraffa di via Piacenza, la prima riunione del “comitato tecnico scientifico arti ausiliarie delle professioni sanitarie di odontotecnico”, fortemente voluto dalla dirigente Roberta Di Paolantonio, per sostenere e consolidare il collegamento tra la scuola ed il suo territorio, con particolare riferimento all’indirizzo professionale quinquennale di odontotecnico, che nel corso degli ultimi mesi ha beneficiato di importanti investimenti per le dotazioni laboratoriali.

Oltre al personale scolastico, rappresentato dalla dirigente, dalla responsabile dell’area amministrativa Chiara Lorenzetti, dal coordinatore dell’ufficio tecnico, Gian Battista Nichetti e dai docenti Carlo Nicola Cosentini (responsabile del laboratorio) e Maria Teresa Moretti, fanno parte del comitato professionisti del settore odontotecnico e odontoiatri, che operano da anni nel territorio cremasco e in quelli vicini: Giuseppe Mantica, Enzo Perfetti, Giorgio Perfetti, Pierangelo Savoldi, Angelo Savoldi, Diego Corrisio, Gianluca Rizzetti, Cristian Politi, Alberto Ghidelli, Alfonso Baruffaldi, Danilo Carulli e Barbara Ambrosio.

Il comitato, del quale fa parte anche Elisa Stefania Tognelli, in qualità di presidente del consiglio d’istituto, esercita una funzione consultiva generale, può esprimere pareri e si pone quale organo di raccordo tra gli obiettivi educativi della scuola, le innovazioni e i fabbisogni professionali espressi dal mondo produttivo. Con l’istituzione del comitato tecnico scientifico dell’indirizzo odontotecnico, ha sottolineato la dirigente Di Paolantonio, la scuola intende condividere con i professionisti che operano su questo territorio, quali dovranno essere le declinazioni da definire per i profili in uscita, in termini di conoscenze, abilità e competenze dei diplomati dell’indirizzo, per meglio rispondere alle esigenze del mondo professionale e favorire l’inserimento lavorativo. Ma non solo questo, obiettivo del comitato è anche la definizione di ulteriori forme di collaborazione tra scuola e mondo produttivo, rispetto alla proposta di stage, percorsi di inserimento lavorativo, raccordo con il mondo universitario, attività di aggiornamento e approfondimenti seminariali, rivolti con periodicità agli studenti dell’indirizzo, curati dagli stessi professionisti inseriti nel neo costituito comitato.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.