La più grande community europea di insegnanti attivi in progetti di collaborazione tra scuole: questo è l’eTwinning, che nato nel 2005 su iniziativa della Commissione Europea rientra tra le azioni del Programma Erasmus+ 2014-2020. L’eTwinning si realizza attraverso una piattaforma informatica, che coinvolge i docenti facendoli conoscere e collaborare in modo semplice, veloce e sicuro, sfruttando le potenzialità del web per favorire un’apertura alla dimensione comunitaria dell’istruzione e la creazione di un sentimento di cittadinanza europea condiviso tra le nuove generazioni.

Sono 8 i progetti attivati dallo Sraffa-Marazzi sulla piattaforma eTwinning (Our awesome cities!; Be the Change, Take the Challenge1819; No news is fake news; Cre@t1ve Conflict Resolution and Peer-to-Peer School Mediation; S.O.S. with STEM; A Book And Thousand Events; 3-D My Dream House, my Dream City, and my Dream World; New City), che coinvolgono gli studenti in attività di promozione della collaborazione con classi di istituti di varie nazioni europee. Circa venti i docenti registrati ed impegnati in attività che vanno dalla formazione online, alla partecipazione a seminari, l’implementazione di progetti con insegnanti di altre scuole italiane, europee ed extra-europee, fino a brevi periodi di soggiorno a Bruxelles, per attività di formazione presso Future Classroom Lab – European Schoolnet. Le tematiche spaziano dalla promozione del patrimonio culturale del territorio, attraverso la collaborazione con la comunità locale, ai 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS/SDGs, Sustainable Development Goals), che costituiscono l’Agenda 2030, programma d’azione sottoscritto nel 2015 dai governi di 193 Paesi membri dell’ONU. “Oltre a queste iniziative, altri progetti stanno per essere attivati – dice la prof.ssa Mariella Brunazzi, coordinatrice delle varie attività – a dimostrazione del fatto che la scuola, non solo pone l’accento sull’innovazione tecnologica, ma anche grande attenzione all’innovazione metodologica-didattica, come testimoniato dal progetto Erasmus+ KA1 2018-1-IT02-KA101-047693 Rethinking pedagogy for an inclusive 21st century school, per rispondere alle richieste della società della conoscenza e di un mondo in rapido cambiamento”.

La prossima iniziativa che riguarderà uno dei progetti attivati, sarà l’incontro con la scrittrice cremasca Francesca Baldacci, che coinvolgerà gli studenti in un momento di approfondimento sulla scrittura creativa.

Grazie ai progetti eTwinning, gli studenti possono sviluppare competenze, acquisire conoscenze e contemporaneamente entrare in contatto con studenti di paesi e culture diverse, sperimentando l’utilizzo delle lingue straniere in situazioni reali, senza dimenticare gli effetti positivi verso lo sviluppo di una reale coscienza europea e quelli relativi alla socializzazione. In quest’ottica, lavorare insieme a partner stranieri, permette di ampliare le vedute e di imparare divertendosi, anche grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.