Alternanza scuola lavoro

La programmazione didattica dell’I.I.S. "P.SRAFFA" prevede percorsi di Alternanza scuola/lavoro presso aziende del settore intesi come “Lavoro” sia in termini educativi, che per lo sviluppo di competenze pratico-operative aggiornate e capaci di dare concretezza alla preparazione fornita dalla Scuola. In base all’attuale normativa le ore previste per l’alternanza scuola lavoro sono 400. 

Il progetto formativo di alternanza scuola lavoro in azienda risponde ai bisogni individuali di formazione e istruzione e persegue le seguenti finalità:

  • attuare modalità di apprendimento che colleghino sistematicamente la formazione in aula con l’esperienza pratica;
  • arricchire la formazione acquisita nei percorsi scolastici con competenze spendibili nel mercato del lavoro;
  • favorire l’orientamento degli studenti per valorizzarne le vocazioni e gli interessi personali.

Il tirocinio formativo e di orientamento non costituisce rapporto di lavoro.

L’Alternanza scuola/lavoro si presenta come un’offerta formativa coerente ai bisogni di un sapere professionale adeguato alle nuove esigenze del territorio e finalizzata ad:

  • acquisire attitudini e atteggiamenti orientati all’inserimento nei vari ambiti di attività professionale;
  • apprendere capacità operative riferite allo svolgimento dello specifico ruolo lavorativo.

La presenza in azienda dello studente diventa un importante momento di formazione professionale in cui rafforzare la dimensione culturale della professionalità propria delle scelte di indirizzo, già iniziato nel triennio di qualifica. Nello specifico l’alternanza è sviluppata in modo da consentire allo studente di esercitare nel concreto le conoscenze  acquisite in ambito scolastico.

Il percorso di tirocinio sarà oggetto di verifica e valutazione congiunta da parte dell’Istituzione scolastica e dell’Azienda secondo i seguenti descrittori:

Impegno e motivazione (comportamento dimostrato), puntualità, operosità e responsabilità

Autonomia di lavoro (abilità e attitudine dimostrata), socievolezza e rapporti con superiori e colleghi

Acquisizione dei contenuti minimi specifici dell’area di inserimento

Competenze, abilità e conoscenze da acquisire nel percorso di alternanza in azienda

 

 

 

Competenze

Abilità

Conoscenze

 

 

 

Competenze di relazione da sviluppare in azienda con superiori, colleghi e soprattutto i clienti.

 

Competenze motivazionali di accrescimento dell’autostima dell’alunno che potrà accrescere le conoscenze e applicarle a diversi casi pratici.

 

Competenze di settore utili per conoscere in concreto aziende del settore legate al territorio.

Saper inserirsi in un contesto aziendale produttivo reale.

 

Saper rielaborare le abilità acquisite in azienda e riportarle come abilità in Istituto.

 

Saper riconoscere e anticipare le esigenze della clientela.

 

Saper progettare modalità operative di servizi in relazione all’evento richiesto nell’azienda ospitante

 

Saper risolvere problemi nuovi e imprevisti legati alla realtà produttiva e difficilmente riscontrabili nel contesto scolastico

 

Conoscere il lavoro e le modalità operative specifiche dell’azienda ospitante.

 

Conoscere e approfondire nuove tecniche lavorative e di servizio.

 

Conoscere e approfondire nuovi allestimenti produttivi ed eventi vari.

 

Conoscere prodotti tipici e attrezzature innovative.

 

Conoscere ed applicare piani di sicurezza e/o normative igienico-sanitarie in azienda

 

 

Con l’azienda ospitante viene compilata e firmata una Convenzione e definito un progetto formativo nel quale sono indicati gli obiettivi e i compiti assegnati allo stagista così come i riferimenti per la copertura assicurativa. Il periodo di inserimento in azienda viene monitorato dal tutor, che si reca periodicamente in visita all’allievo in modo da garantire anche una costante azione di sensibilizzazione verso il personale aziendale, condizione che favorisce l’accoglienza degli allievi; al termine dello stage, il tutor aziendale rilascia una valutazione che tiene conto sia delle competenze tecnico-professionali acquisite, sia di indicatori quali interesse, comportamento, puntualità, autonomia dimostrati dal tirocinante. Tale valutazione ha un peso rilevante per quanto riguarda l’ammissione all’esame di Qualifica essendo la fase del tirocinio determinante per l’esito dell’intero percorso formativo

La fase del tirocinio in azienda rappresenta un momento molto importante e delicato per questa tipologia di corsi: i ragazzi escono dalla dimensione di aula in cui sono in gruppo e si trovano a tu per tu con colleghi, responsabili, fornitori, clienti, e devono dimostrare di avere le capacità di poter svolgere quel lavoro, prima di tutto a se stessi.

 

 


Pubblicata il 20 aprile 2017

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

Approfondisci